Lazio-Verona, Juric: “Lovato malissimo, il mercato lo distrae”

Verona Juric
Lazio-Verona, Juric (Getty Images)

Il Verona di Ivan Juric vince all’Olimpico contro la Lazio. I gialloblù salgono ancora in classifica e continuano a costruire un campionato sorprendente.

Lazio-Verona, le parole di Juric

Vittoria e sesto posto: 19 punti in 11 partite. Il Verona di Ivan Juric continua a macinare gioco, vittorie sorprendenti e grandissime prestazioni contro le big. Dopo la vittoria al Gewiss Stadium contro l’Atalanta, questa sera il Verona di Ivan Juric batte la Lazio all’Olimpico. Il tecnico degli scaligeri ha analizzato la vittoria ai microcofoni di Sky Sport.

Abbiamo fatto un’ottima partita. Ci siamo impegnati molto e abbiamo puntato sul possesso palla di Reina. Forse siamo stati facilitati dalle fatiche della Lazio ma potevamo fare qualche gol in più”.

Tameze attaccante?Ha giocato da falso nove. L’abbiamo preparata con la pressione sul primo portatore di palla da parte sua. Ci abbiamo lavorato tutta la settimana e oggi è andata bene“.

Lazio-Verona, Juric vince ancora: la sintesi del match

Juric Verona
Lazio-Verona, Juric (Getty Images)

Verona, Juric: “Lovato ha giocato malissimo”

A Sky Sport, Ivan Juric tecnico del Verona, ha parlato anche della gara dei singoli. Ha “bocciato” la prestazione di Matteo Lovato.

Lovato?Ha fatto malissimo i primi 15 minuti. Deve essere sereno e umile: ha fatto tre partite di 90 minuti in Serie A e non è facile sentire parlare di calciomercato, gli pesa molto. E’ entrato male e l’ho “minacciato” di farlo uscire. Poi ha fatto 80 minuti di elevata qualità. Deve crescere e sbagliare ancora molto, diventerà fortissimo“.

Falso nove come l’anno scorso?Non abbiamo tante scelte. Favilli è entrato perché poteva dare una grande mano tenendo la palla e guadagnare falli e corner. Con la Lazio giochiamo così perché si dà meno profondità ad Immobile e si rischia meno in difesa”.

Calciomercato Verona, Zaccagni via? Parla Setti

Verona Juric
Ivan Juric (Getty Images)

Lazio-Verona, Juric: “Non siamo ancora al massimo”

“Non siamo ancora al livello dell’anno scorso. Non stiamo giocando al meglio delle nostre possibilità. Contro le grandi dobbiamo esprimere un certo tipo di gioco per migliorare sempre di più e cercare di portare il maggior numero di punti a casa”.

Grande compattezza difensiva, con Zaccagni che torna: come mai?Vogliamo essere compatti, aggressivi e giocare bene. La nostra base è l’aggressività e il gioco, cerchiamo di tenere bene in difesa e poi di essere pericolosi in attacco anche con gli inserimenti dei difensori.

Verona Juric
Verona Juric (Getty Images)