Inter: le condizioni di Eriksen svelate dall’agente

Christian Eriksen (www.gettyimages.it)

Come sta Christian Eriksen? Arrivano altri dettagli sulle sue condizioni di salute dopo il malore in campo ad Euro 2020.

Notizie Inter: le condizioni di Eriksen svelate dall’agente

Chrstian Eriksen è ormai fermo da tre mesi. Il centrocampista dell’Inter, dopo il terribile pomeriggio in Danimarca-Finlandia, non ha più giocato. Il suo agente, Martin Schoots, ha voluto però tornare su chi ha fatto filtrare la voce di esami al cuore già definiti. Queste le parole dell’agente di Eriksen a TV2 SPORT.

 «Questa è una sciocchezza. Semplicemente, non c’è ancora una tempistica definita. Ogni mese leggo delle speculazioni sul web riguardanti le sue condizioni e gli esami clinici da fare, ma non c’è niente di vero. Non lo sappiamo ancora. Eriksen sta bene, al momento si sta rilassando con la famiglia. Se ci dovessero essere novità sarà il calciatore ad informare la stampa sulle condizioni».

Tutte le news sul calciomercato italiano e e non solo: CLICCA QUI!

Christian Eriksen (www.gettyimages.it)

Eriksen ed i nuovi esami: le ultime

In giornata è circolata la voce secondo cui Christian Eriksen dovrebbe essere sottoposto nel corso del prossimo mese a nuovi esami al cuore, decisivi per capire se ci sono possibilità di tornare in campo o meno. La notizia, come conferma l’agente, è infondata per diversi motivi. Ora Eriksen sta bene ma non gode del lasciapassare per tornare a giocare, almeno in Italia.

Eriksen Inter
Christian Eriksen (www.gettyimages.it)

Cosa ha Christian Eriksen?

Ad Eriksen, infatti, è stato applicato un defibrillatore automatico sottocutaneo. Con l’inserimento di questa tecnologia, il calciatore non può godere dell’idoneità di gioco in Serie A. In altri campionati, che utilizzano standard meno rigorosi per la salute degli atleti, Eriksen potrebbe superare le visite mediche.

Chi ha un dispositivo sottocutaneo conduce una vita del tutto normale. Serve un po’ di tempo per abituarsi ma è possibile svolgere anche attività fisica. Per capire se Eriksen potrà togliere il defibrillatore è necessario attendere un po’ di tempo prima di sottoporre il cuore a esami per scongiurare una recidiva aritmica.

Tutte le news sul calciomercato italiano e e non solo: CLICCA QUI!

Christian Eriksen e Ashley Young (www.gettyimages.it)