Calciomercato Cagliari: Joao Pedro via, l’annuncio

joao pedro
joao pedro

Joao Pedro via dal Cagliari? Secondo le ultime voci di mercato il numero 10 brasiliano potrebbe lasciare la Sardegna a fine anno.

Calciomercato Cagliari: Joao Pedro via, l’intervista

Joao Pedro, attaccante del Cagliari, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a calciopedia.com del suo futuro ma non solo. Queste le parole del calciatore sulla stagione dei sardi.

Futuro?  “Quando il mercato si avvicina, si sente sempre di tutto. Ho detto al mio manager di non chiamare in questo momento, io valuterò solo un’offerta impossibile da rifiutare. Qui ho un buon contratto, sono il capitano della squadra e non ho voglia di andare via, non ho chiesto nessuna cessione in ogni caso, vorrei rimanere. La squadra è cresciuta. Al netto della stagione, la dirigenza è ambiziosa, ma non è facile instillare l’idea di giocare una tipologia di calcio che ti fa vincere. Si sta costruendo un nuovo stadio, arrivano giocatori importanti. Certo, sognano un Cagliari da Europa League, ma non è facile arrivare in alto in classifica in Serie A”.

joao pedro
joao pedro

 

Intervista a Joao Pedro sulla carriera

Cagliari?  “Questo club fa parte della mia carriera e della mia vita. Sono capitano, ed esserlo mi riempie di orgoglio ma anche di responsabilità. In questa stagione non credevamo di dover lottare per la salvezza e non sapevamo sarebbe stata così dura farlo. Nelle prossime partite abbiamo la possibilità di chiudere il discorso e ricominciare. È difficile vedersi in zona retrocessione, sembra che ogni cosa non vada nel verso giusto ma non è così. Abbiamo un’ottima squadra sulla carta, ma in campo abbiamo sofferto. Purtroppo fa parte del gioco e ora non abbiamo scuse da portare avanti”.

joao pedro
joao pedro

Joao Pedro sulla stagione e sui due allenatori

Allenatori?  “Ho lavorato con molti allenatori tutti con caratteristiche diverse. Zola credeva in me quando mi ha allenato, per me in campo era un genio. Tutto quello che mi ha detto, l’ho fatto e ha funzionato. Ho imparato molto. Di Francesco è intelligente, per lui, in campo anche un metro fa la differenza e la posizione con la quale sei con il corpo. Le sue idee sono difficili da imporre quando si gioca in squadre piccole perché qui si gioca non solo per vincere ma anche per non perdere. Semplici, invece, era alla Spal. Quello che ci ha portato è stata, appunto, la giocare in maniera più semplice”.

joao pedro
joao pedro