Milan, sprint Champions: ecco perchè i rossoneri meritano l’Europa che conta (FOCUS CM24)

Calciomercato Milan
Calciomercato Milan Bennacer (Getty Images)

Una stagione molto importante quella del Milan, piena di emozioni e con un obiettivo ben preciso: la conquista della Champions League. I rossoneri sono stati primi in classifica, hanno sofferto, sono rinati, e infine si ritrovano al quarto posto a +2 dal Napoli. Insomma, è chiaro di come la sfida sia ancora molto accesa e tutta da scoprire, così come è chiaro il gran percorso intrapreso dalla squadra di Stefano Pioli. Il Diavolo, comunque finirà, avrà dato prova di una ripresa importante per il futuro, e merita la Champions League: 1uesti sono i principali motivi.

1- Pioli ha rivitalizzato la squadra, i singoli meritano la Champions

Milan Calabria e Kessie
Milan, Davide Calabria e Franck Kessie (www.gettyimages.it)

Il lavoro di Stefano Pioli sulla panchina del Milan è stato fin qui da incorniciare, rivitalizzando praticamente quasi tutti i singoli, rendendoli perfetti in una buona parte della stagione. Il tecnico rossonero può contare su tanti giocatori in forma, e che in questa annata hanno ritrovato la forza di trascinare, come ad esempio Calhanoglu e Kessiè su tutti. La sensazione è quella di avere una rosa pronta alla grande impresa, tenendo conto della crescita, della maturazione, e di quello che è stato fatto nell’arco di tutto il campionato. Alcuni giocatori in particolare meritano la Champions League..

LEGGI ANCHE: Serie A: Benevento, Cagliari e Torino, chi sono i trascinatori per la salvezza? (FOCUS CM24)

2- Calendario più complicato, ma il Milan ha fatto meglio del Napoli

Pioli Milan
Stefano Pioli (www.gettyimages.it)

Il Milan si prepara al rush finale in campionato, e sebbene non goda di un calendario semplice, potremmo facilmente affermare di come i rossoneri abbiano fatto meglio del Napoli in questa stagione. Gli azzurri, anche a causa degli infortuni, hanno fallito in diverse partite, e questo +2 a 4 dalla fine, lo potremmo considerare come una sintesi perfetta di come sono andate le cose in campionato. Il Milan hanno fatto meglio del Napoli, anche se di poco, e ora si prepara ad affrontare le rivali più agguerrite. I rossoneri infatti affronteranno la Juventus nella prossima, nel mezzo ci saranno Torino e Cagliari, e per finire l’Atalanta a Bergamo. Tutto molto complicato, ma ancora più che fattibile.

LEGGI: Fiorentina, Vlahovic è pronto per una big: dove farebbe meglio? (FOCUS CM24)

3- Costruzione della rosa: gestione quasi chirurgica sul mercato

La dirigenza del Milan, in particolare Maldini e Massara, hanno dimostrato grande vicinanza a Stefano Pioli, aiutandolo a costruire una rosa molto importante, e che in gran parte della stagione ha dimostrato completezza e valide alternative a quelli che sono considerati i titolari. Una gestione quasi chirurgica del mercato, con degli arrivi importantissimi come Kjaer, Rebic e Tomori (sarà riscattato), fino ad arrivare ai prestiti di Diogo Dalot e Brahim Diaz. Tutti giocatori funzionali e che hanno fatto bene, dando garanzie a Pioli per diversi mesi.

POTREBBE INTERESSARTI: Serie A, corsa Champions: ecco chi sono le favorite per andarci (FOCUS CM24)