Juventus, Superlega: non è finita, il comunicato dei bianconeri

agnelli perez
Florentino Perez

Addio Superlega? La Juventus non ha rinunciato all’idea di continuare su questa strada, con il club bianconero anche altre due superpotenze.

Superlega: il comunicato dei bianconeri

Questi i passaggi del comunicato della Juventus sulla Sperlega che ha risposto al comunicato della “Uefa il 7 maggio sulla Super League e alla posizione assunta da nove dei suoi membri fondatori”.

I bianconeri proseguiranno la loro battaglia con Real e Barcellona che hanno comunicato i punti fondantali della loro idea.

agnelli perez
Florentino Perez

Juventus: basta pressioni dalla UEFA

I club fondatori hanno ricevuto, e continuano a ricevere, inaccettabili pressioni, minacce ed offese da terze parti per cambiare il progetto. Ciò è intollerabile in punto di diritto e la giustizia si è già pronunciata in favore della proposta di Super League ordinando alla UEFA di astenersi da tutto.

Superlega: i 12 club non sono scappati

 Il progetto Super League è stato concepito congiuntamente dai dodici club fondatori per dare una soluzione alla crisi di sostenibilità e con il massimo rispetto per le attuali strutture e per l’ecosistema del calcio. I club fondatori hanno espressamente convenuto che la Super League avrà luogo quando riconosciuta da UEFA, da FIFA o da entrambe. La Superlegue dovrebbe anche avere lo scopo di dare sostenibilità finanziaria, attraverso la creazione di un chiaro, trasparente ed efficace sistema di controllo.

Superlega: 12 club ancora uniti dal “patto”

I dodici club fondatori hanno condiviso come la Super League rappresenti un’opportunità unica per raccogliere le nuove generazioni. Inoltre, hanno condiviso che uno degli obiettivi principali è la promozione del calcio femminile.

Superlega, Agnelli
Andrea Agnelli (www.gettyimages.it)

Juventus: il comunicato sulle reazioni

Siamo totalmente consapevoli della diversità di reazioni all’iniziativa della Super League e, conseguentemente, della necessità di riflettere dando risposte efficaci.

Superlega: i 9 club sono in una posizione scomoda

Ci rincresce vedere come i club nostri amici e partner fondatori della Super League si trovino ora in posizione incoerente e contraddittoria avendo preso impegni con gli altri club fondatori e con la UEFA, ma il patto resta nonostante le continue ed inaccettabili pressioni e minacce ricevute da UEFA.

Juventus, Barcellona e Real pronte a trattare con la UEFA

Soprattutto, ribadiamo a FIFA, UEFA e a tutti gli stakeholder del calcio, come abbiamo fatto in numerose occasioni a partire dall’annuncio della Super League, il nostro impegno per aprire un dialogo senza pressioni esterne.

agnelli juve
Juventus agnelli