Roma, Fonseca: “Daboe? Sembrava un calciatore già esperto

Roma Fonseca
Roma Paulo Fonseca (Getty Images)

Paulo Fonseca, tecnico della Roma, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky port dopo la gara di Europa League.

Intervista a Fonseca dopo il Manchester United

“Uscita e buona prestazione? E’ difficile spiegare cosa è successo in quei 45 minuti a Manchester. Penso che abbiamo fatto una buona partita oggi. E’ vero che a Manchester abbiamo sbagliato il secondo tempo. Io credevo che era possibile arrivare in finale, anche giocando contro il Manchester. Abbiamo provato in partita che potevamo farcela ma abbiamo sbagliato un tempo. Dopo è stato difficile, era difficile fare 4 gol a Roma contro una squadra così forte. Potevamo fare anche più gol oggi ma loro nelle poche occasioni hanno segnato. Favola Darboe? Si è allenato molte volte con noi, è entrato bene, si stava allenando bene ed oggi quando si è infortunato Smalling ho avuto dubbi sul farlo entrare, ma volevo anche metterlo dall’inizio. Mi sembrava un calciatore di esperienza e aveva fiducia, sono soddisfatto non solo per lui, ma per tutti.

Per me è stato un grande piacere allenare la Roma, è stato un orgoglio e fare parte di questo calcio. Ho imparato molto e quando è così dobbiamo vedere le cose positive, per me ce ne sono state tante per la mia carriera. Per me è stata un’esperienza difficile ma molto gratificante.

Italia e addio? Non lo so, onestamente in questo momento non lo so, mi piace molto l’Italia ed il calcio italiano, ma dipende dalle opportunità, vediamo. Conosco bene Mourinho, è stato molto corretto con me e ci siamo sentiti. Non ho pensato mai alle dimissioni, non sono una persona che molla e desiste. Non mi arrendo, ci sono stati momenti difficili ma ho sempre lavorato”. 

Intervista a Darboe che si commuove in diretta

“Voglio ringraziare chi mi ha aiutato nella mia crescita. Giocare contro il Manchester United è una cosa indescrivibile, non so nemmeno come spiegarlo. Mi alleno sempre al massimo. Fonseca mi ha detto di giocare tranquillo e di fare quello che faccio in allenamento. Tutti mi aiutano, all’inizio c’era De Rossi che mi aiutava tanto, poi anche Kolarov. Adesso sono molto legato con Diawara. Fin da piccolo avevo questo sogno e sono partito dall’Africa. C’era un mio amico in Gambia che mi ha spronato tantissimo. Non è stato facile arrivare in Italia. Sono fuggito con due miei amici, è stata dura ma ringrazio Dio e l’Italia. Quando sono arrivato, sono stato in una casa-famiglia e poi ho conosciuto una talent scout che mi ha dato una grande mano e voglio ringraziarlo”.

Intervista a Cristante dopo il Manchester

Rammarico?
“Sì, siamo entrati bene e abbiamo dato il 100%. Era importante lasciare la coppa così. Noi abbiamo provato a dare il massimo fino al termine, usciti a testa alta. Darboe e Zalewski?
Ho fatto loro i complimenti, sono stati molto bravi”.

 

Calciomercato Roma Fonseca
Calciomercato Roma, Paulo Fonseca (Getty Images)