Lazio, la stangata ora è ufficiale: un anno di squalifica

Inzaghi Lotito Tare
Simone Inzaghi, Claudio Lotito e Igli Tare (www.gettyimages.it)

Arriva la pesante sanzione nei suoi confronti: dodici mesi di stop. Non una bella notizia a poche ore dalla sfida di campionato contro il Genoa di Ballardini.

Lazio Lotito
Lazio, Claudio Lotito (www.gettyimages.it)

Lazio, stop per Lotito

Lazio, squalifica per Claudio Lotito. Il presidente dei biancocelesti, per quanto riguarda il caso dei tamponi della sua squadra e per aver violato i protocolli Covid, è stato ufficialmente fermato per un anno dalla Corte d’appello della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Dodici mesi di inibizione per lui.

Ricordiamo che il team allenato da Simone Inzaghi, in una partita di campionato, schierò un calciatore risultato poi positivo al Coronavirus senza che lo stesso avesse rispettato i dieci giorni di isolamento fiduciario (come prevede il protocollo sanitario) e che nulla di tutto ciò sia stato comunicato all’ASL di appartenenza. Oltre allo stop, c’è da pagare una multa di duecentomila euro da pagare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Lazio, si sogna il grande colpo: Tare ci prova

Non solo Lotito: ecco chi altro è stato fermato

Lazio, Claudio Lotito squalificato per un anno. Insieme al numero uno degli ‘aquilotti’, anche i medici sportivi del club Ivo Pulcini e Fabio Rodia sono stati condannati. Non c’è stato nulla da fare per il reclamo (presentato appunto dai tre) che è stato prontamente respinto: si voleva la riduzione a sette mesi. A decidere ciò è stato il presidente Mario Luigi Torsello e i componenti: Salvatore Mezzacapo, Mauro Mazzoni, Carlo Sica e Maurizio Fumo.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Lazio, arriva il figlio della stella Mondiale: il colpo

Lazio Lotito
Claudio Lotito squalificato un anno dalla Corte d’appello (www.gettyimages.it)

Lazio, la nota ufficiale della Corte d’appello

Lazio, squalifica per Claudio Lotito di un anno. Questo il comunicato ufficiale della Corte d’appello: “La Corte Federale d’appello, riunitasi oggi 30 aprile a Roma per il “caso” dei tamponi riguardanti la Lazio accoglie in parte, in merito al reclamo RG 134/CFA/2020-2021 proposto dalla Procura Federale, e per l’effetto conferma la sanzione al sig. Claudio Lotito di mesi dodici ed una multa di 200.000 euro nei confronti della sua società.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Lazio, colpo di Tare: arriva a parametro zero

 Inoltre il reclamo presentato dallo stesso Lotito, da Ivo Pulcini e da Fabio Rodia è stato prontamente respinto”.