Sassuolo, addio De Zerbi? Il tecnico: “Forse dopo tre anni…”

Sassuolo de zerbi
Roberto De Zerbi (www.gettyimages.it)

L’intervista di De Zerbi dopo Sassuolo-Fiorentina. Il tecnico, soddisfatto dai suoi, commenta così la vittoria della sua squadra, ai microfoni di Sky Sport.

Sassuolo, le parole di De Zerbi

De Zerbi, tecnico del Sassuolo, parla così dopo la vittoria al Mapei Stadium: “Potevamo fare qualcosa di più, ma non è una critica ai miei giocatori. Li vedo belli e forti e quindi penso in maniera convinta che ci sia ancora un pezzo da fare. Nelle trentuno partite giocate, potevamo fare qualcosa di più”.

SU BERARDI – “Non guardo più i rigori, sbagliavamo sempre i rigori a Foggia. E’ un dolore troppo forte – ride, ndr -, ma Berardi è un fuoriclasse, mica per lui non guardo i rigori. Ha raggiunto una consapevolezza enorme, sposta gli equilibri, anche in Nazionale”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sassuolo, infortunio e tegola: l’annuncio di De Zerbi in conferenza

Sassuolo, De Zerbi su Berardi: “E’ un fuoriclasse”

SUL FUTURO SUO E DI BERARDI – “E’ pronto per una grande squadra Mimmo, sia io che lui cerchiamo come prima cosa di divertirci. Lui lo fa in campo, io in panchina, vale per entrambi. Non credo che non prenda in considerazione l’ipotesi di andar via, ma dovrà farlo sempre divertendosi. Lui come Chiesa in u grande club? Verrebbe messo in condizione di fare bene, lui è un grande campione. Non è che però giochi in un’altra squadra e fai un altro sport. Cambiano le pressioni, ma lui è abituato”.

Sassuolo-Fiorentina
Sassuolo, Berardi (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo: addio De Zerbi, l’indizio sul futuro

Sassuolo, addio De Zerbi? “Dopo tre anni…”

Roberto De Zerbi, dopo tre anni, potrebbe dire addio ai neroverdi. Le sue parole sono chiare: “Nuova Atalanta con me? Non lo so… Siamo partiti per abbattere il muro quest’anno e sono le prime sette, ma è difficile scavalcarle. Non metto la mia ambizione davanti, per me è stimolante ripartire eventualmente da un progetto nuovo e magari puntare alla salvezza. Piuttosto devo capire se sono la persona giusta, nel posto giusto, dopo questi anni. Pochissimi a metà classifica, in Serie A, c’è stato più di tre anni… Un motivo ci sarà. Con Carnevali non ho ancora parlato e lui è più di un amministratore delegato, è un mio amico. Prenderemo la scelta più giusta, per il club e per me”. 

De Zerbi
Roberto De Zerbi (www.gettyimages.it)