Arbitri, Irrati: “VAR su chiamata? Per me andrebbe bene”

Irrati
Irrati

Arbitri, Irrati: “VAR su chiamata? Per me andrebbe bene”

Massimiliano Irrati, arbitro di Serie A, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Rai Sport nell’ambito del nuovo corso voluto dal neo presidente AIA Trentalange che ha deciso di far parlare gli arbitri.

VAR su chiamatA?
“È qualcosa già preso in considerazione da tempo. Ci possono essere delle criticità nel calcio a differenza di altri sport dove questo avviene, nel calcio spesso le decisioni sono discrezionali quindi potrebbe succedere un po’ di caos.. Il VAR può essere sempre sviluppato e ogni idea è bene accetta se possiamo migliorarlo. Potrebbe essere chiamato dall’allenatore con l’ausilio di un tecnico, anche perché è difficile che si veda quando si è sempre a 60 metri dalla panchina”.

Irrati
Irrati

Intervista a Irrati sul VAR

Irrati su differenze tra campo e VAR
“Il VAR non richiede uno sforzo fisico a differenza dell’arbitro, quindi cambia il modo di usarlo e come prepararsi anche nei giorni precedenti al match. Al VAR lo sforzo mentale è grandissimo e soprattutto non hai modo di scaricare l’adrenalina correndo come fa l’arbitro. Credo che siamo migliorati tanto, abbiamo avuto qualche problema all’inizio quando c’è stato un piccolo cambio di regolamento”.

Andrea Pirlo e Alvaro Morata (www.gettyimages.it)

Irrati sul rapporto con il VAR

Irrati su rapporto tra arbitri e VAR
“Vi assicuro che gli arbitri considerano il VAR utile: toglie una serie di situazioni fattuali come il fuorigioco che prima davano problemi e alla fine incidevano negativamente sulla prestazione arbitrale. Il concetto è che davanti al monitor c’è comunque un arbitro. Spesso accade che l’arbitro si trova a dover decidere una situazione e non si ha tempo, quindi devi essere rapido. Il rischio è quello di avere una sensazione che ti sembra una certezza e per questo c’è il VAR, poi ti confronti con altre persone che ti dicono che non è successo nulla di chiaro”.

Rosso a Ronaldo?
“È stata fatta una valutazione sul campo da parte dell’arbitro anche dalla reazione di chi era in campo è stata accettata, nessuno aveva protestato perché lo scontro era stato percepito come un contrasto di gioco. È chiaro che poi se ci si sofferma tutto cambia e vedendo le immagini sembra rosso. Al VAR c’è comunque un arbitro che credo abbia fatto una valutazione importante rifacendosi anche al direttore di gara in campo”.

Calciomercato Juventus rinnovo Ronaldo
Calciomercato Juventus Cristiano Ronaldo (getty Images)