Juventus: è crisi nera, stipendi non pagati, ecco ora che succede

andrea agnelli
Andrea Agnelli (www.gettyimages.it)

Momento più nero che bianco per la Juventus: non solo la squadra stenta in campo ma anche la società è in difficoltà con i conti.

Notizie Juventus: è crisi nera, chiesto ai calciatori di rimandare pagamento dello stipendio

La Juventus arranca. In campo, dove i bianconeri rischiano l’esclusione dalla Champions League, ma anche in società. La crisi economica dovuta alla pandemia coronavirus coinvolge tutti, anche la Juventus.

Il club bianconero sicuramente non è stato aiutato dall’eliminazione agli ottavi di finale in Champions League. Come un anno fa, la Juve avrebbe chiesto alla squadra un sacrificio per gli stipendi.

Il club non ha nelle casse il denaro per pagare i calciatore ed avrebbe chiesto loro di rimandare il pagamento al prossimo esercizio 2021/2022.

La società vorrebbe spalmare almeno parzialmente le ultime quattro mensilità di questa stagione: marzo, aprile, maggio e giugno.

andrea agnelli
Andrea Agnelli (www.gettyimages.it)

Juventus salvata dai calciatori?

Come un anno fa la decisione spetterà ai calciatori. I bianconeri lo scorso anno avevano accettato dopo la pandemia, ora dovrebbero di nuovo andare incontro alle necessità della società del presidente Andrea Agnelli. L’anno scorso risultò determinante l’opera di mediazione da parte dei senatori Buffon e Chiellini, il cui futuro a Torino in questo momento non è certo. La Juventus sta poi cercando di fare cassa sul mercato in uscita. Per questo motivo in estate sono previste diverse cessioni.

Come riportato dal Corriere dello Sport, la Juve in questo momento starebbe cercando plusvalenze per 100 milioni di euro entro il 30 giugno.

Agnelli Juventus
Juventus, Andrea Agnelli (Getty Images)

prossimo 30 giugno. Per questo motivo ora come ora mezza rosa è in vendita.

Mercato Juventus: chi andrà via?

Il primo a poter andar via è Alvaro Morata. L’attaccante è arrivato solo in prestito dall’Atletico Madrid per 10 milioni di euro. Per riscattarlo ora ne servirebbero 45 per questo senza Champions League non resterà. Non sono molti, poi, i calciatori ad aver mercato vista l’età della rosa. La Juve deve ancora riscattare anche Chiesa che è un giovane e pagare Kulusevski all’Atalanta viste le rate dilazionate.

In uscita, dunque, restano anche Dybala (uno dei pochi ad avere mercato) e i vari Ramsey, Rabiot, Douglas Costa e non solo.

Agnelli
Andrea Agnelli (www.gettyimages.it)