Bologna, furia Mihajlovic: “Le Nazionali devono avere rispetto. Che bisogno c’era sul 14-0?”

Bologna Mihajlovic
Bologna, Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

L’intervista di Mihajlovic nel post-partita di Bologna-Inter. Dopo la sconfitta, raccolte le parole ai microfoni di Sky Sport.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bologna, infortunio e tegola Mihajlovic: il tecnico è una furia

Bologna, le parole di Mihajlovic

“Si è visto anche oggi che avevamo occasione per fare gol, dove è più facile segnare che sbagliare. Loro poi sono cinici, giocare con certe squadre è difficile. Abbiamo giocato con la prima in classifica e ci siamo giocati la partita fino all’ultimo. Ai miei ragazzi non posso dire nulla, ci manca solo il cinismo e i gol, ma sono due anni che va così. Spesso ce lo chiediamo, con una punta avremmo fatto più gol? Un attaccante da 15 gol, come ce l’hanno tutte le squadre, magari avremmo fatto più gol… poi non lo so. Io so che i gol portano punti”. 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Bologna, rinnovo Mihajlovic in bilico: senza garanzie non firma

FURIA SULLE NAZIONALI – “Mi sono arrabbiato su Tomiyasu per un motivo: hanno vinto 14-0, non ti serve giocare ancora. Ci vuole anche un po’ di rispetto, io anche ho fatto il CT, ma siamo sempre noi a pagare quando i giocatori vanno in Nazionale. Che bisogno c’era di farlo giocare, contro la Mongolia se fossi sceso in campo io, avrei fatto pure una bella figura”. 

Bologna Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic, intervista post-partita (www.gettyimages.it)

SUL FUTURO – “A Bologna sto bene, ma vediamo anche la società che fa. A fine campionato vedremo, il mio contratto è valido ancora. Non penso ad altro, vediamo insieme cosa vogliamo fare ‘da grandi’.”