Torino, Verdi: “Ora mi sento bene”

D'Ambrosio e Verdi (www.gettyimages.it)

Simone Verdi, attaccante del Torino, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Torino Channel.

 

Torino, intervista a Verdi: “Ora mi sento bene”

Personalità?
“E’ speciale per l’ambiente, il derby non è una partita come tutte le altre. Sappiamo che sarà difficile, loro sono forti, ma nella condizione e posizione in cui siamo tutte le partite sono deicsive. Serve una grande partita per dimostrare se abbiamo fatto passi avanti, servono punti contro una squadra forte. E’ tanto tempo che il Toro non batte la Juve”.

Come ti senti?
“Sto bene, anche se solo contro l’Inter ero andato in campo e mi sentivo bene. Lavoro per mettere in difficoltà il mister, dobbiamo farci trovare tutti pronti. Tutti vorremmo partire dal primo minuto ma ci facciamo trovare tutti pronti perchè l’unico obiettivo è la salvezza”.

Notizie torino infortunio Verdi
Notizie torino infortunio Verdiy.

Verdi sulla stagione e su Sanabria

Come ti trovi con Sanabria?
“Lui da sempre il massimo, è molto forte. Si è messo subito a disposizione, le qualità si vedono con i gol e con le prestazioni. Mi trovo bene con lui e con tutti gli altri attaccanti, l’unico obiettivo è la salvezza raggiungendola rimanendo compatti”.

Come giudici la tua stagione?
“Non ho reso come posso. Mancano 11 gare, io per primo devo dare il massimo per la salvezza del Toro”.bastoni

Verdi su Nicola

Cosa trasmette Nicola?
“Ha cercato subito di dare serenità alla squadra in un momento difficile, c’era un po’ di pesantezza per i brutti risultati e le tante rimonte subite nei minuti finali. Il mister ha lavorato sulla psicologia dei giocatori: ci ha sollevato dalle responsabilità, cercando di fare un gioco più semplice per arrivare al successo. Recuperare le partite è un aspetto positivo visto che abbiamo invertito il trend. Dobbiamo cercare di entrare in campo con mentalità diversa, provando ad andare in vantaggio e senza subire”.

Che rapporto hai con il tecnico?
“Già il primo giorno mi ha fatto capire di avere tanta fiducia in me. Lui ha capito dove utilizzarmi in campo e come preferisco stare, sta facendo scelte che sono giuste, ha intrapreso una strada e va avanti. Io parto in seconda linea ora, ma lavoro tanto. Bisogna lavorare, lui ha instaurato un rapporto sano e di sincerità, dicendo sempre quello che pensa”.

D’Ambrosio e Verdi (www.gettyimages.it)