Atalanta, Gasperini: “Ecco cosa è successo con Gomez”

Atalanta Gasperini
Atalanta Gasperini (Getty Images)

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato nel corso di un’intervista concessa all’Eco di Bergamo:

Intervista a Gasperini sull’Atalanta

“Qui mi sento a casa, e nel futuro vedo un’Atalanta più forte. Dopo due anni in Champions tutti sono migliorati dal punto di vista tecnico e mentale. Il club è cresciuto economicamente e in esperienza. I Percassi sanno cosa fare, sono bravi e ora hanno esperienza. E tra le concorrenti vedo problemi economici, mentre il nostro bilancio va benissimo. Bene, ora si tratta di mettere a frutto questo vantaggio”.

Atalanta Gasperini
Atalanta Gasperini (Getty Images)

Mercato Atalanta: l’analisi di Gasperini

“La squadra ha un nocciolo duro molto solido, e c’è la possibilità di migliorare sempre programmando le cose. Non servono gli arrivi last minute, servono calciatori che sono funzionali. Le operazioni giuste sono Romero e Maehle presi in anticipo, ma anche lavorare come fatto con Pessina. Soddisfatto in vista del mercato? Relativamente soddisfatto. Ma rispetto alla stagione scorsa c’p un passo in avanti, devo dire che le idee sono molto chiare. Diciamo che le idee sono sul tavolo. E non voglio più sentire che “è difficile migliorare”, perché tutto si può migliorare. Ora non è facile, anzi, sarà difficile ma si può fare. Servono giocatori pronti, magari che conoscono il campionato. E non si può fare confusione. Sul piano numerico dobbiamo essere giusti. A Verona giocavamo con 4 uomini ed è stato un cambio, un’eccezione rispetto ai soliti 3. Poi sono entrati Pasalic, Ilicic e Kovalenko. E c’era Lammers in panchina. Sono tutti ragazzi bravissimi ma non è facile per un allenatore. Otto giocatori sono troppi. E non c’è più Gomez”.

Atalanta Gasperini
Atalanta, Gian Piero Gasperini (Getty Images)

Intervista a Gasperini su Gomez

Gomez? “In autunno dopo un grande avvio le due soste per le nazionali c’era qualcosa che non andava nella squadra, la nostra solidità non c’era più. La squadra era come spezzata, aveva poco dinamismo, non c’era equilibrio. Non mi piaceva quel modo di andare in campo.

Solo per la presenza di Gomez? Certo che no, per una serie di ragioni. Io dovevo cambiare qualcosa visto che c’era una cosa che non mi convinceva per caratteristiche tattiche, mentali, di personalità. Poi è successo tutto il casino”

Atalanta intervista Gasperini
Gian Piero Gasperini (www.gettyimages.it)