Juventus, Frabotta: “Ecco cosa ho capito su Ronaldo”

Intervista a Frabotta
Intervista a Frabotta

 Gianluca Frabotta, esterno sinistro della Juventus, ha parlato nel corso di un’intervista concessa al Corriere dello Sport.

Intervista a Frabotta

Esperienza in Under 21?

«Cerco di parlare con l’esempio, dando il massimo. Ma non sono l’unico ad avere esperienza, siamo un gruppo forte con calciatori validi. Siamo molto coesi, lottiamo sempre l’uno per l’altro».

Spagna?

«La Spagna è una squadra super organizzata e siamo stati bravi in uqella occasione. Forse potevamo gestire meglio il pallone e cercare qualche soluzione e non lanciare sempre. Sulla mia fascia c’erano giocatori forti come Puado e Mingueza, ma con Ranieri e Pobega siamo andati bene».

Cartellini rossi?

«Dobbiamo abituarci in fretta al metro di giudizio, è diverso dal solito. Ma non vogliamo trovare alibi».

Concorrenza con Sala?

«Penso ad allenarmi bene, poi è mister Nicolato a decidere chi mandare in campo. Sicuramente avere un compagno di squadra altrettanto bravo è stimolante».

Vincere il titolo?

«Sì, il nostro obiettivo è vincere l’Europeo. Ma non dobbiamo pensare avanti ma solo alla  Slovenia, non possiamo fare errori».

Slovenia?

«Un avversario molto fisico e organizzato, consapevole che ha un’opportunità di fare bene in casa. Sarà una battaglia e dovremo essere pronti a combatterla».

Intervista a Frabotta
Intervista a Frabotta

Mercato Juventus: Frabotta sul presente e futuro

Dai dilettanti alla Juve?

«È stato fantastico e pieno di sacrifici. Sono cresciuto nel Savio, società che fa settore giovanile, poi ho girato tanto fino alla Juventus Under 23. Ora che sono in bianconero capisco che ho ancora tanto da dare. Sarri mi ha dato la possibilità di giocare contro la Roma, è stato bellissimo. Pirlo ha continuato a credere in me. Ma la mia storia è solo all’inizio».

Stagione?

«Giocare insieme a grandi campioni non è facile. I ritmi sono alti ed ho trovato confidenza con il tempo. Ho la fortuna di condividere lo spogliatoio con giocatori esperti e vincenti. Mi stanno insegnando tante cose soprattutto a reagire e non abbattermi».

Pirlo
Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Frabotta su Ronaldo

Ronaldo?

«Vederlo tutti i giorni ti aiuta a capire cosa significa “avere dedizione” non solo in campo ma anche fuori. Gli chiedo consigli e cerco di rubare i suoi segreti».

Idolo?

«Fabio Grosso. Ero piccolo quando abbiamo vinto il Mondiale, ma lui è stato un riferimento che ricordo benissimo».

Juventus
Juventus (Getty Images)