Sampdoria: futuro Augello, la confessione

Tommaso Augello
Tommaso Augello (Getty Images)

Tommaso Augello, terzino sinistro della Sampdoria, ha parlato nel corso di un’intervista concessa al Corriere dello Sport.

Intervista ad Augello

Ultime stagione? 

«Non mi aspettavo questa crescita. Calcisticamente parlando sono ora in un ambiente diverso. Tutti sperano di trovare una piazza come questa. Ma la mia vita è rimasta la stessa. Il calcio non è tutto nella vita, il resto è semplice».

E’ arrivato forse un po’ tardi in A?

«Non sta a me dirlo. Io ho scalato tutte le categorie. Se avessi meritato questa categoria prima forse sarebbe accaduto. C’è stata la mia crescita e poi serve un pizzico di fortuna ed io mi sono trovato qui. Tante variabili. Quando e come non è importante».

Tommaso Augello
Tommaso Augello (Getty Images)

Mercato Sampdoria: il futuro di Aguello

Futuro e rinnovo?

«Ho firmato il rinnovo, lo vedo in quell’ottica e basa. E’ stato una qualcosa che abbiamo voluto sia io sia la società. Sono felice ma penso solo ad oggi e non al dopo. L’importante è fare bene con questa maglia».

Claudio Ranieri l’allenatore più importante della sua carriera?

«Non avevo mai messo piede in Serie A. Non è mai facile far giocare un calciatore. L’anno scorso eravamo partiti malissimo. Ranieri ha avuto questo coraggio e io gli dico grazie. Abbiamo un bellissimo rapporto e ci confrontiamo spesso».

C’è un momento in cui ha realizzato “Ce l’ho fatta”?

«L’ho capito quando ho giocato contro la Juve lo scorso anno. Dovevo marcare Douglas Costa, alla fine ci scambiammo la maglia. Di fronte mi trovai Cristiano Ronaldo che fece quel grande gol. Ma anche il solo fatto di avere Quagliarella nello spogliatoio era già una grande emozione».

Augello Sampdoria
Augello Sampdoria (Getty Images)

Augello sulla sfida contro il Milan

Augello da ragazzo era tifoso milanista?

«Sono milanista anche adesso e seguivo Nesta, ma anche attaccanti come Kakà o Sheva, non è il caso di ricordarli tutti. Ora sto rivedendo un Milan  che sta tornando, ci sono tanti giovani di speranza».

Questa Samp può fare di più?

 

«La salvezza è l’obiettivo minimo. Non stiamo a pensare ai 35 o ai 40 punti, ora vogliamo giocare bene».

Ci pensa un po’ alla maglia azzurra?

«In questo momento no. E’ un sogno che pian piano potrebbe concretizzarsi ma con l’Italia giocano tanti campioni».

Augello può migliorare ancora?

«Sicuramente nella fase difensiva. Devo cominciare anche a giocare con il piede destro».

Calciomercato Sampdoria Augello
Calciomercato Sampdoria Augello (Getty Images)