Inter, Zenga: “Conte bravissimo. Esonero Pirlo? Dico una cosa”

Inter Zenga Conte
Ivan Zamorano, Walter Zenga e Ruben Sosa (www.gettyimages.it)

 Walter Zenga, ex tecnico del Cagliari e grande tifoso dell’Inter, ha parlato della sua ex squadra nel corso di un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport.

Interivista Walter Zenga

Scudetto?

«La corsa scudetto dipende solo dall’Inter, è evidente. I giocatori di Conte sono cresciuti in campo e non solo, paradossalmente l’uscita dall’Europa ha dato a Conte molta forza per gestire il gruppo».

Europa?
«Prima bisogna vincere la Serie A. Non dico che sia un obbligo ma dopo l’eliminazione dall’Europa è diventato un obiettivo primario. Le otto vittorie consecutive hanno dato un vantaggio. Manca tanto, ma chi è in testa a un certo punto sa cambiare il pensiero: diventa più forte anche mentalmente. La vittoria di Torino per l’Inter è stata figlia di una consapevolezza di essere i migliori».

 

Conte come Trapattoni?
«Il Trap è stato un maestro per tanti di noi. Io per fortuna l’ho conosciuto come Bagnoli, Eriksson, Vicini. E Zoff è stato il mio allenatore dei portieri al Mondiale dell’86. Queste persone ti danno qualcosa».

Inter Zenga Conte
Ivan Zamorano, Walter Zenga e Ruben Sosa (www.gettyimages.it)

Intervista a Zenga su Pirlo e Ibra

Cosa pensa della Juve di Pirlo?
«A me Pirlo piace. Quando sento dire “ma non ha mai allenato” o “ma è stato giusto dargli subito la Juve” io penso ad un’altra cosa: “Perché no?”. Chiaro, ha fatto i suoi errori e continuerà a farli come è naturale. Molti sbagliano, vedete Mourinho ad esempio, ma lui ha una bella idea, ha dovuto gestire una situazione complicata dopo 9 scudetti vinti di fila e ha dovuto inserire dei giovani da far crescere. Poi capisco che per i tifosi abbia fallito senza Champions e staccato dalla vetta».

Si aspettava un Milan così competitivo?
«Vi dico di si, con il Cagliari lo scorso anno ho visto da vicino il loro cammino post lockdown: i giovani sono cresciuti senza la pressione del pubblico. E sono cresciuti dietro al totem Ibra che aiuta tutti e Pioli che li sprona. Stanno facendo un percorso davvero straordinario. Poi è normale avere degli alti e bassi».

Calciomercato Juventus
Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Zenga su Handanovic

Handanovic?
«I record sono fatti per essere battuti e se  Samir supererà le mie presenze io sarà contento. Giocare così tante gare all’Inter significa avere una costanza di rendimento eccezionale. Semmai gli auguro di battere di superare anche il record di gare in Europa senza subire gol di 35 partite».

Parma esonero Liverani
Walter Zenga al Parma? (www.gettyimages.it)