Milan: Theo Hernandez contro l’arbitro sui social, poi cancella il post

Il Milan furioso contro il direttore di gara Pasqua, colpevole a ragione dei rossoneri di non aver negato un calcio di rigore nel finale al Milan per fallo di Bakayoko su Theo Hernandez.

Notizie Milan: Theo Hernandez contro l’arbitro sui social, ecco il post

Oltre a Donnarumma, tra i più furiosi, anche Theo Hernandez. Il francese si è reso protagonosia di una storia pubblicata su instagram dettata probabilmente dalla rabbia del momento e prontamente rimossa.

Tuttavia questa non è passata inosservata nel corso della notte. Il difensore era probabilmente ancora furente contro l’arbitraggio di Pasqua che gli ha negato un calcio di rigore anche dopo aver rivisto l’azione al VAR e si è sfogato sui social.

theo hernandez milan
Milan, Theo Hernandez (www.gettyimages.it)

Ultime Milan: la foto di Theo Hernandez

Hernandez ha pubblicato la foto di Pasqua che lo invita a rialzarsi a cui ha aggiunto 4 emoticon rappresentanti il voltastomaco e quella del “non ci credo” o meglio del “ma come si fa?” che non ha bisogno di essere spiegata.

Poco dopo la storia come detto è stata prontamente rimossa, ma è stata immediatamente salvata da qualche utente ed ha cominciato a circolare sul web. Un click d’istinto che, però, potrebbe costare caro al giocatore rossonero che potrebbe anche comportare una squalifica oltre a una presa di posizione interna del Milan stesso.

theo hernandez
Theo Hernandez (www.gettyimages.it)

Ultime Milan: Donnarumma furioso

Diversa, invece, la reazione di Gigio Donnarumma. Il portiere e capitano del Milan si è sfogato in campo. Il numero 99 ha perso la testa prima in occasione del fallo di Theo Hernandez a Osimhen, che avrebbe potuto portare al rosso del terzino, poi a fine gara quando si è scagliato contro la panchina azzurra.

Secondo quanto ricostruito dalla panchina del Napoli sarebbero volate provocazioni nei confronti dei giocatori del Milan dopo l’entrata durissima di Theo su Osimehe.

Tra gli azzurri che hanno protestato soprattutto il team manager dei partenopei, Matteo Scala, che avrebbe provato a farsi sentire. Da quel momento è nato un lungo dibattito fino al fischio finale quando  Gigio ha avuto un momento di tensione verbale con il dirigente napoletano definendo gli azzurri “una banda di musica”.