Juventus, la fidanzata di De Ligt: “Anche mio fratello verrà a giocare in Italia”

supercoppa juve napoli chiesa de ligt

AnneKee Molenaar, 21 enne fidanza di Matthijs De Ligt, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Tuttosport. Queste le parole della modella che si sta laureando in Giurisprudenza.

Intervista alla fidanzata di De Ligt

«Quando avevo 17 anni – racconta – ho lasciato Amsterdam per andare a lavorare in Australia, a Sydney. Poi sono staa a Barcellona e Parigi». 

Torino? «Torino, la Juventus, l’Italia: io e Matthijs siamo felicissimi qui».

Italiano?

«Già dal promio giorno, io e Matthijs ed io siamo stati determinati nello studiare e imparare l’italiano. La mia fortuna sono state le prime settimane: Matthijs andò in tournée con la Juventus e io da sola ho cominciato con una vera e propria full immersion. Era vietato parlare in inglese nella scuola dove sono stata».

De Ligt?

«È vero, si impegna molto. Lui, ovviamente, sta imparando anche un italiano che serve in campo ed alcune cose io non le capisco».

Juventus Pirlo De Ligt
Andrea Pirlo (www.gettyimages.it)

Ultime Juventus: la fidanzata di De Ligt sul lockdown

Lokdown e Matthijs è risultato positivo al Covid?

«Innanzitutto mi ha colpito tantissimo l’atteggiamento della Juventus. Il club si è preso cura di noi e ci siamo sentiti come in famiglia qui a Torino. Sono stati fantastici e non lo dimenticherò mai. Il lockdown è stato un bel test per la nostra coppia».

Come è andata?

«Temevo potessimo iniziare a discutere. Invece abbiamo giocato con i nostri cani, a carte, a ping-pong. E poi abbiamo cucinato e studiato, è andato tutto bene. Non abbiamo mai litigato e tuttora va benissimo tra noi. Merito… di Matthijs».supercoppa juve napoli chiesa de ligt

AnneKee Molenaar è “figlia d’arte” ed il fratello gioca in Bundesliga

Calcio e padre calciatore?

«Sono nata in una famiglia dove si parlava di calcio tutto il giorno: non solo papà e i miei fratelli, ma anche mia mamma segue molto ed ha passione. Forse anche per questo io non lo ero affatto. Praticavo tennis e danza e non calcio, non mi piaceva proprio. L’ho scoperto quando ho conosciuto Matthijs. Mi piace guardare le sue partite e basta, non altro».

Tua padre?

«Quando ho detto di Matthijs a papà, lui aveva già parlato con diversi allenatori dell’Ajax. Era molto tranquillo perché da tutti aveva sentito soltanto belle cose su Matthijs. Loro stanno bene insieme, si piacciono, e parlando di calcio(risata). Di sicuro sapere che a casa mia avrebbe potuto parlare di pallone, i primi tempi lo ha aiutato molto ad inserirsi. Anche i miei fratelli sono fanatici. Jip ha 20 anni e, dopo l’esperienza in Germania con l’Eintracht Francoforte, verrà in Italia per fare un provino ma non dico altro».

Calciomercato Juventus De Ligt Haaland
Calciomercato Juventus, De Ligt parla di Haaland (www.gettyimages.it)