Torino, l’avvocato: “Ecco cosa ha fatto la Lazio”

Torino
Torino (www.gettyimages.it)

Eduardo Chiacchio, legale del Torino ormai da 11 anni, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Tuttosport del club granata e della gara Lazio-Torino.

Intervista all’avvocato dei grana su Lazio-Torino

Ricorso?

«Non credo di aspettare fino alle 23 e 59! Sarà presentato in giornata, come da normativa entro i tre giorni dalla partita».

Intanto il giudice sportivo ha messo “sub iudice” Lazio-Torino, già una differenza con il Napoli?

«Ho il mio stile, non entro nel merito di ricorsi presentati da altri avvocati, ma io credo che il ricorso che ho in mano non può essere dichiarato infondato perché sarà suffragato e supportato da diversi elementi e documenti inconfutabili. In questo momento ho la riservatezza professionale e anche nel rispetto del giudice, non posso illustrare nel dettaglio: mi comprendete. Posso comunque dire cosa ho intenzione di chiedere al giudice, noi crediamo nel riconoscimento della causa di forza maggiore per motivare la mancata presenza del Torino a Roma, sulla base dell’articolo 55 delle Noif (le “Norme organizzative interne della Federcalcio”. Come è noto questo articolo regolamenta i casi per i quali una società non si presenta a una gara, tra queste è menzionata anche la forza maggiore».

Comunicazione della ASL?

«Specifichiamo bene: più che di semplici comunicazioni ci sono stati degli atti che sono stati prescrittivi».

Documenti?

«Credetemi: depositerò più atti e diversi documenti che non lasciano nessun dubbioo o spazio a interpretazioni controverse».

Torino
Torino (www.gettyimages.it)

Ultime Torino: la Lazio andrà in giudizio

L’avvocato ha commentato la scelta della Lazio di costituirsi in giudizio:

«Una differenza abissale, è vero. La Lazio ha il legittimo diritto, questo gli è dato dal codice sportivo e può costituirsi in tutti i gradi di giudizio. Noi naturalmente rispettiamo le ragioni degli altri, ma pensiamo di avere ragione e di avere esito favorevole, forti degli elementi probatori a nostra disposizione».

Data sentenza?

«Servirà tempo per concludere tutto, E io, un questi tempi, potrò anche replicare alle memorie della Lazio. Come sapete, il reclamo va notificato anche alla controparte, in questo modo vedrà anche le memorie. Poi non ci sarà un dibattimento, una discussione: in 1° grado è così, a differenza del 2° e del 3° grado».

bonazzoli crotone
bonazzoli torino