Inter: caos Suning, l’ex accusa: “Bugie e niente soldi, hanno finito qui”

eder inter
eder inter

E caos in casa Inter per la questione Suning, che si ritrova ormai con l’acqua alla gola. Arrivano anche le pesanti accuse di Eder nei confronti di Suning, l’ex calciatore dell’Inter che negli ultimi anni ha giocato per lo Jiangsu FC, altra squadra di Suning che si trova in Cina. Ormai però è tutto finito, con Suning che si è tirato indietro dagli investimenti nel mondo del calcio dopo che è arrivato il blocco da parte del Governo cinese nei confronti della grande famiglia Suning, che detiene anche quote di maggioranza dell’Inter. Intanto, arrivano parole di Eder che mettono ansia ai tifosi nerazzurri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, la decisione su Sensi

Inter, caso Suning: le accuse di Eder

Secondo la stampa italiana, Eder è stato ad un passo dal tornare in Italia per vestire di nuovo la maglia dell’Inter. Ma in realtà non è stato così. Perché è lo stesso calciatore a rivelare che dal gruppo Suning sono arrivate solo tante bugie. Eder veste la maglia dello Jiangsu, club di proprietà di Suning, che ormai si è tirato fuori dall’investimento nel calcio in Cina e vuole fare questo anche in Italia. Così come all’Inter, Suning non paga gli stipendi da mesi ai propri dipendenti anche al Jiangsu in Cina e in più sono state raccontante soltanto tante bugie ai calciatori, come rivela lo stesso Eder. L’ex Inter e Sampdoria rivela di aver dato tanto per il gruppo Suning, ma che in cambio ha ricevuto soltanto tante bugie e poco rispetto. I calciatori sono stati bloccati e rinchiusi in hotel per mesi e ogni tipo di promessa alla fine non è stata mantenuta.

Eder suning
Calciomercato Eder (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Bastoni nel mirino del Manchester United

Cessione Inter, scadenza a marzo: spunta un fondo del Qatar

L’Inter adesso non può più aspettare ed entro fine mese dovrà trovare liquidità per poter mantenere i pagamenti fondamentali, come le scadenze per le qualificazioni alle competizioni UEFA per il prossimo anno e il riscatto di alcuni calciatori, come nel caso di Hakimi. Trattativa avviata con BC Partners, dove però resta una distanza da colmare tra domanda e offerta di circa 200 milioni di euro. Per questo l’Inter e Suning cercano anche altro, come ad esempio il fondo del Qatar di cui si parla e da dove potrebbe arrivare anche un prestito ponte di almeno 200 milioni per terminare almeno la stagione. Al momento Suning è riuscita a piazzare in uscita il 23% di suning.com a due società statali per circa 1,9 miliardi di euro, ma nemmeno un centesimo sarà investito nell’Inter, dato che gran parte servirà per rimborsare i 2 miliardi di obbligazioni.

Steven Zhang cessione Inter
Steven Zhang cederà l’Inter (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter, caos Suning: ecco cosa è successo

Inter, il silenzio di Zhang preoccupa

Riguardo la cessione dell’Inter, preoccupa e non poco il silenzio di Suning e di Zhang dopo le accuse di Eder e non solo. La società è a lavoro per trovare una soluzione, ma l’ultima uscita ufficiale del giovane presidente Steven Zhang risale al 2 gennaio quando smentiva categoricamente le notizie riguardo una cessione dell’Inter e della crisi di Suning. Ancora tante bugie, portate alla luce anche dall’ex Eder.

Cessione Inter
Cessione Inter