Spezia, Italiano: “De Laurentiis? Ecco cosa posso dirvi”

Italiano Gattuso
Vincenzo Italiano e Gennaro Gattuso (www.gettyimages.it)

Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Repubblica prima della gara contro la Juventus.

Spezia, intervista ad Italiano sulla sua passione

  «Io so solo che vivo per il calcio da quando ho il senso della ragione. Quando ho smesso di giocare stavo per morire dentro, ma adesso faccio qualcosa che mi piace molto e così ho l’occasione di sentire il rumore dei tacchetti, il profumo dell’erbetta, gli umori dello spogliatoio. Il calcio è la mia ragione di vita, faccio tutto con una passione incredibile».

italiano spezia
Vincenzo Italiano (www.gettyimages.it)

Italiano parla della sfida con la Juventus di Pirlo

Pirlo? «Io ho conosciuto un ragazzo appassionato e consapevole delle difficoltà che poteva trovare alla Juve. Ma quando ti chiamano cosa puoi fare. Ti butti come mi sarei buttato io, anche se a me il tirocinio ha dato molto. All’inizio è normale avere alti e bassi, però intanto ha vinto la Supercoppa. Sono sicuro che ce la farà anche se è stato prima in campo a ragionare e ora deve farlo in panchina, a lui basta attingere agli insegnamenti degli allenatori che ha avuto, come faccio io: quando ho un problema penso a quale soluzione avrebbe trovato un mio ex allenatore. Se ci sentiamo? Ogni tanto, ci scambiano un’indicazione, una sensazione, ci facciamo anche i complimenti».

spezia cessione società
Vincenzo Italiano (www.gettyimages.it)

Spezia: Italiano sul percorso e sul futuro

Carriera? «Ho avuto un percorso professionale che mi ha insegnato tanto ed ho provato in carriera ad adattarmi alle difficoltà come le ho incontrate io. È stato un tirocinio fruttuoso. Ma segreti non ne ho, se non la fortuna e il privilegio di avere allenato ragazzi che condividono in egual modo la mia passione. Ai miei giocatori in cambio chiedo soprattutto sacrificio, poi non so cosa pensino di me. Mi piacerebbe chiamare tutti e chiederglielo»

De Laurentiis? «È stato un signore, ma i complimenti non li ha fatti solo a me ma a tutta la squadra. Ne sono orgoglioso, perché tutti pensavano che in serie A avremmo fatto solo un anno ed una pessima figura, che avremmo avuto giusto il tempo di dire arrivederci e grazie. Invece anche quei complimenti ci dicono che stiamo lasciando il segno. Non io, ma lo Spezia».

Leggi anche >>> Napoli su Italiano, le ultime

Italiano Gattuso
Vincenzo Italiano e Gennaro Gattuso (www.gettyimages.it)