Ibra vs Ibra: meglio all’Inter o al Milan? (FOCUS CM24)

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (www.gettyimages.it)

Più il vino invecchia, più è di qualità. Potrebbe essere questa la ricetta di Zlatan Ibrahimovic al Milan. L’attaccante svedese quest’anno spegnerà 40 candeline ad ottobre e ancora si dimostra uno dei calciatori più decisivi nel campionato italiano, tanto da trascinare il Milan di Stefano Pioli con il suo carisma e i suoi gol nella lotta allo scudetto contro i rivali e cugini dell’Inter, dove Zlatan ha anche giocato. Ibrahimovic è sempre stato considerato uno dei migliori di sempre nel suo ruolo, ma da quando è tornato al Milan la sua forma sembra essere sempre ottima e i suoi numeri addirittura migliori rispetto al passato. Infatti, l’Ibrahimovic del Milan è più decisivo dell’Ibrahimovic dell’Inter e non solo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, De Paul a giugno: l’offerta

L’Ibra del Milan batte l’Ibra dell’Inter

Zlatan Ibrahimovic ha vestito la maglia dell’Inter dalla stagione 2006/07 alla 2008/09. Sono ben tre gli anni passati da Ibra a Milano sponda nerazzurra quando aveva 25 anni. Ha vinto tanto con l’Inter, tra cui tre campionati consecutivi. Inoltre, i numeri di Ibra con l’Inter sono stati ottimi, ma non del tutto i migliori. Infatti, in tre stagioni con la maglia dell’Inter Ibrahimovic ha messo a segno 66 gol in 117 presenze. Dopo tre anni in nerazzurro via in Spagna, dove ha vestito un anno la maglia del Barcellona per poi fare nuovamente ritorno in Serie A e a Milano, ma questa volta per giocar con il Milan. Lì Ibra ha vinto uno scudetto e trascinato i rossoneri in due stagioni con 57 reti in 86 presenze complessive. Numeri migliori di quelli avuti all’Inter. Ma non è finita qua.

zlatan ibrahimovic
Milan, Zlatan Ibrahimovic (www.gettyimages.it)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il Manchester United lancia la sfida al Milan

Milan, l’Ibrahimovic di oggi batte tutti

Perché Ibrahimovic ha poi lasciato Milano e girato tanto, fino a tornare dopo 8 anni a Milano all’età di 38 anni tra il grande scetticismo generale. Ma Ibra ancora una volta ha smentito tutti sempre e solo come sa fare lui, con i numeri dei grandi. Ibra è arrivato a Milano per giocare ancora con il Milan lo scorso gennaio 2020 e in 40 presenze dalla scorsa stagione e quella attuale ha messo a segno 27 gol, ben 16 solo quest’anno in 20 presenze, diventando uno dei calciatori di stagioni in Europa più decisivi a rapporto gol/presenze. Non solo l’Ibrahimovic 39enne ha battuto l’Ibrahimovic 25enne dell’Inter, ma si è addirittura migliorato in una sua seconda avventura in rossonero, nonostante i grandi ritorni spesso portino sempre grandi delusioni, ma non è il caso di una leggenda come Zlatan.

zlatan ibrahimovic
Milan, Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, le parole di Fonseca sul Milan

Milan, Ibra chiede aiuto alla squadra

Ibrahimovic con il suo carisma è riuscito a far crescere tantissimo il Milan e i suoi compagni di squadra, che ora però devono dimostrare a Zlatan di poter stare al suo fianco. Il Milan dipende fin troppo da Ibra, che nelle ultime tre gare tra Serie A ed Europa League non ha segnato nessun gol e il Milan ha ottenuto due sconfitte e un pareggio. Bisogna migliorare in zona gola senza Ibra, dato che dopo di lui il secondo miglior marcatore è il centrocampista Kessie a quota 7 con 6 rigori e Leao fermo a 5.

milan inter zlatan ibrahimovic
Simon Kjaer, Zlatan Ibrahimovic e Theo Hernandez (www.gettyimages.it)