Mondiali e coronavirus: ecco come si giocheranno

FIFA, l'accusa di Infantino alla Superlega
Gianni Infantino (Getty Images)

Non solo Euro 2021: In programma il prossimo anno anche i Mondiali di calcio. I primi giocati in inverno. Tuttavia non è ancora chiaro come sarà svolta la manifestazione nel 2022.

Mondiali e coronavirus: Infantino svela come si giocheranno

Gianni Infantino, presidente della FIFA, ha parlato a Doha prima della finale del Mondiale per club tra Bayern Monaco e Tigres. Il numero uno del calcio mondiale ha detto la sua suo prossimi Mondiali di calcio del 2022 che si svolgeranno in Qatar. Queste le dichiarazioni.

“Mondiali con il pubblico, e quindi ci auguriamo con stadi pieni, probabilmente dovremo prevedere delle misure Covid. Infatti è possibile che, in quel periodo, vengano ancora prese misure per consentire alle persone di non ammalarsi. Io penso che da qui ai Mondiali del 2022 dovremo vedere come evolve la situazione e non si può prevedere come andrà tutto. Ci vorrà ancora del tempo, però da qui ai Mondiali mancano ancora quasi due anni e speriamo che nel frattempo si sia sistemato tutto in giro per il mondo”.

intervista Infantino
intervista Infantino

Ultime Mondiali: negli stadi solo vaccinati

“E se alcuni dei paesi avranno difficoltà con i vaccini – ha aggiunto Infantino – certamente noi cercheremo di dare una mano per fare in modo che la salute non venga meno. Ma ripeto che mancano quasi due anni, e io spero che quando quel momento arriverà potranno venire tutti vaccinati. Il calcio ha ripreso dopo essersi fermato in quasi tutto il mondo. La sicurezza al 100% nessuno la può fare in niente, ma noi pensiamo di andare molto vicino”.

paolo rossi
Paolo Rossi contro l’Argentina nei mondiali del 1982 (www.gettyimages.it)

Ultime Infantino: l’intervista sul Mondiale per club

“Riforme sul Mondiale per club? Ci stiamo concentrando sulla competizione globale nella Coppa del Mondo per club, ad esempio, per far partecipare più squadra, perché dobbiamo stimolare il calcio dei club in tutto il mondo. Prima o poi il Mondiale per club diventerà a 24 squadre e sarà una competizione tra continenti. Dobbiamo ancora individuare il periodo, e quindi non sappiamo quando, ma succederà e ciò sarà un bene per tutto lo sport e per il nostro movimento che avrà in giro per il Mondo maggiore visibilità. Vincere questa coppa sarà ancora più importanti negli anni futuri”.