Calciomercato Fiorentina, arriva l’ex detenuto: c’è anche Felipe Anderson

kokorin fiorentina

Calciomercato Fiorentina Aleksandr Kokorin nel mirino per l’attacco. L’ex calciatore dello Zenit ed ex detenuto potrebbe essere l’uomo perfetto per rinforzare il reparto in attacco della Fiorentina. Tra gli obiettivi spunta anche l’ex della Lazio Felipe Anderson, che al momento è soltanto il piano b di Rocco Commisso. Kokorin piace a Prandelli che chiede una punta di velocità alla società, che pare sia disposta ad accontentarlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Fiorentina, Il Papu Gomez apre al trasferimento

Calciomercato Fiorentina, Kokorin la prima scelta

Tanti i nomi accostati alla Fiorentina in queste settimane per il reparto offensivo, ma il vero obiettivo per l’attacco della Fiorentina è Aleksandr Kokorin dello Spartak Mosca. Kokorin è tornato a giocare nel 2020 dopo oltre 1 anno di carcere e con il Sochi ha messo a segno 7 gol in 10 presenze verso fine campionato, mentre quest’anno con la maglia dello Spartak Mosca è a quota 2 gol in 8 presenze. Ora pare sia la prima scelta della Fiorentina.

kokorin

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mercato Fiorentina, contatti per Torreira

Mercato Fiorentina, Felipe Anderson l’alternativa

La Fiorentina non segue solo Kokorin, ma c’è attenzione anche su Felipe Anderson, calciatore del West Ham in prestito dal Porto. L’ex calciatore della Lazio non sta trovando il giusto spazio e spera di cambiare maglia. C’è la forte possibilità che il calciatore brasiliano faccia ritorno in Serie A per vestire la maglia della Fiorentina.

felipe anderson fiorentina

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lazio, Luis Alberto operato d’urgenza

Calciomercato Fiorentina, perché Kokorin è stato arrestato?

Aleksandr Kokorin è stato arrestato lo scorso 9 ottobre 2018. Tante negli anni le vicende che hanno visto coinvolto una delle più grandi promesse sfumate del calcio russo, che con il suo amico Pavel Mamaev negli anni è riuscito a farne di tutti i colori. Lo scorso 2018 però Kokorin e Mamaev sono stati arrestati per essersi spinti oltre, quando hanno aggredito un funzionario pubblico in un ristorante a Mosca. Kokorin e Mamaev non si sono presentati all’interrogatorio e poche ore prima aveva anche aggredito un autista che ha subito danni cerebrali. La sentenza è arrivata solo l’8 maggio 2019, che ha condannato Kokorin a 1 anno e 6 mesi di carcere; E’ uscito di prigione con poco anticipo il 17 settembre 2019 ed è tornato a giocare. Ora su Kokorin c’è la Fiorentina e potrebbe finire in Serie A.

kokorin arrestato