Juric dopo Bologna-Verona: “Abbiamo dato il massimo, bisogna ammettere le cose”

Verona Juric
Bologna-Verona Juric (Getty Images)

Juric nel post-partita di Bologna-Verona

Ha parlato ai microfoni di Sky Sport, nel post-partita di Bologna-Verona, il tecnico Ivan Juric. Ecco le parole del tecnico degli scaligeri.

Le parole di Juric

“Non si può prendere un rigore così, oggi recriminiamo su questo. Mi sono arrabbiato molto, perché è successo come l’anno scorso. Dovevamo proteggere quella zona, ma alla fine diciamolo che il Bologna ha meritato. Potevamo pareggiare e fare di più, ma bravi loro”.

Su Kalinic: “Resto dell’idea che si allena con il gruppo da 10 giorni. Sono tre anni che gioca poco, aspettiamo che sia in forma. E’ vero che le palle gol deve portarle in rete, ma l’attaccante non serve solo per il gol. Primo tempo a tratti buono”. 

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Verona, D’Amico: “Siamo in emergenza, faremo qualcosa”

Sul rigore subito: “Dimarco poteva stare più stretto in quella fase di gioco, non bisogna lasciare l’1 vs 1. Andremo a leggerla assieme in allenamento, quando studieremo la partita. Ci è successo un anno fa, in maniera simile. Mi arrabbio perché siamo stati poco lucidi e poco cattivi. Possiamo fare meglio”. 

“Sinceramente non so cosa dire sulla partita dei miei… Non dovevamo prendere gol, questo è sicuro, ma il Bologna si è chiuso bene dopo il gol fatto. In generale, la mia sensazione è che loro hanno dato qualcosina in più. Non è bastato dare il massimo, gli altri sono stati più bravi di lui”

Sul calciomercato: “Non parlo, concentriamoci su quello che è il mio gruppo. E’ il mio compito, le mie scelte erano queste. Perdendo Tameze non avevo cambi, ho adattato Lazovic. E’ questa la situazione”.

Calciomercato Verona
Verona Juric (Getty Images)