Bologna-Verona, Mihajlovic: “Più coraggio e meno paura, mancava solo il risultato”

Bologna Mihajlovic
Mihajlovic (Getty Images)

Mihajlovic nel post-partita di Bologna-Verona

Ha parlato ai microfoni di Sky Sport, nel post-partita di Bologna-Verona, il tecnico Sinisa Mihajlovic. Ecco le parole del tecnico dei felsinei.

Le parole di Mihajlovic

“Voglio fare i complimenti ad Ivan (Juric, ndr), perché è stato onesto. Lui dice che siamo stati meglio di loro, non lo fanno tutti gli allenatori… E’ onestà questa, gliel’ho detto. C’erano delle difficoltà nei risultati, non nelle prestazioni. Da parte nostra è importante restare su questo livello, senza accontentarci della sola prestazione. Più coraggio, senza paura, questo bisogna avere. La partita è stata bella e combattuta”. 

OSARE DI PIU’ “Dobbiamo prenderci le responsabilità, rischiando pure di sbagliare, ma se offendiamo facciamo male. Certe volte pensiamo di voler entrare in porta con tutto il pallone ed è sbagliato. Siamo una squadra che gioca a calcio, ma bisogna anche tirare di più, con più convinzione”. 

BARROW – “Il ragazzo è intelligente, impara in fretta. Può tenere di più la palla, io poi sono sicuro che ha il gol nel sangue, lavoriamo assieme ogni giorno. Non dimentichiamo un altro tipo di attaccante che è Palacio, capace di far giocare bene la squadra. Diverse scelte adesso che tornano dagli infortuni, questo ci fa bene”.

SUI GIOVANI – “Tantissimi giovani in campo, 21 o 22 anni… A me non piace parlare di singoli, perché se abbiamo vinto è merito di tutti. Ma c’è da dire che se c’è Schouten, cambia tutto. Poi c’è Tomiyasu, è un calciatore che neanche sembra giapponese per come gioca… (ride, ndr). 

SILVESTRI VS ORSOLINI “Non c’era bisogno che mi stuzzicavano per farmi arrabbiare… Ho sbagliato più punizioni che rigori. Finalmente abbiamo trovato un giocatore che sa tirare i rigori”.