Milan, Ibrahimovic: “Futuro? Ecco cosa farò”

Milan Solskjaer su Ibra
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, ha parlato nel corso di un’intervista concessa al Corriere dello Sport del suo ritorno al Milan.

Intervista a Ibrahimovic di oggi

«Milan sei la mia sfida più bella»

Come sta?

«In America ho scoperto di essere ancora vivo, ma non potevo finire la carriera e ora voglio solo far crescere i giovani. Non significa che mi accontenti: campione d’inverno non è nulla»

Cosa ha cambiato nel Milan?

«Oggi mi sento un leader. Io guido, la squadra mi segue. Dieci anni fa era un altro Milan. Le squadre erano diverse, sempre una squadra molto giovane. Abbiamo lavorato, ci siamo sacrificati e ora arrivano i frutti ma non è solo merito mio».

Ibra unica novità?

«Non posso giudicare quanto c’era prima di me. Stiamo facendo grandi cose, ma non abbiamo vinto nulla».

Regalo un playstation?

«In realtà avevo chiesto: chi la vuole a un certo prezzo? A quelli che si sono messi in lista l’ho regalata, agli altri ho detto ho detto che era troppo tardi, ora mi danno tutti retta».

Ha pure costretto Kalulu a togliersi i guanti.

«E certo. Un giovane che debutta da difensore con i guanti che figura fa? Di sicuro non mette paura all’avversario».

Simon Kjaer, Zlatan Ibrahimovic e Theo Hernandez (www.gettyimages.it)

Intervista a Ibrahimovic su Donnarumma e la Champions

A Donnarumma che dice?

«È il portiere più forte del mondo. Ma no, a lui non lo dico. Deve continuare ad avere fame. Non è normale che non sia mai sceso in campo in Champions».

Qualificazione?

«E’ presto. Quanto manca? Tutto il ritorno più due partite. Inoltre porsi obiettivi è come porsi limiti ed il secondo è solo il primo che non ce l’ha fatta».

Gazidis?

«Tutti a casa, non si faceva niente, poi si tornava, la squadra intera chiedeva certezze, risposte, e non ne riceveva. Ho parlato con lui di Pioli, noi eravamo stressati, ci sentivamo sotto processo prima ancora di fare qualcosa. La fiducia comunque non ci ha mai abbandonati. Ma parliamo di presente e futuro, per favore».

Ante Rebic, Zlatan Ibrahimovic e Theo Hernandez (www.gettyimages.it)

 

Intervista a Ibrahimovic si Pioli ed il futuro

Pioli?

«Lui allena, io gioco. Lui mi chiede di fare certe cose e io eseguo. Ha fiducia in me e mi dà istruzioni che mi piacciono. Un buon bilanciamento dei compiti. Con lui sto bene non solo in campo. Lo scorso anno era anche lui nella situazione di non sapere se il giorno dopo avrebbe lavorato o no ed invece ci faceva stare sereni».

 

Futuro?

«Mica prendo impegni di questo genere. Quello del tecnico mi sembra un lavoro molto stressante e a me piace il campo».

ultime milan ibrahimovic
Infortunio Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)