Lutto in Portogallo: muore il calciatore Alex Sandro

ultime alex sandro morte
Alex Sandro Apolinario (www.gettyimages.it)

Il calciatore dell’Alverca Alex Sandro dos Santos Apolinario è morto oggi a causa di un infarto: a comunicare la tragedia il suo club di appartenenza.

Portogallo, si è spento il giovane Alex Sandro

La notizia ha lasciato tutto il calcio portoghese attonito: il calciatore Alex Sandro è morto oggi all’età di 24 anni. Lo scorso 3 gennaio, durante la sfida contro l’Uniao de Almerim, era stato colpito da un infarto mentre si trovava sul terreno di gioco e le sue condizioni erano parse fin da subito molto complicate. Le immagini che lo hanno visto cadere a terra di peso avevano già fatto il giro del mondo.

morte alex sandro
(www.gettyimages.it)

L’intervento dei medici è stato immediato ed il giocatore è stato trasportato in ambulanza presso la struttura ospedeliera più vicina. Dopo 3 giorni in terapia intensiva, il suo cuore ha smesso di battere. L’infarto che l’ha colpito quel maledetto 3 gennaio gli è stato fatale.

ARGOMENTI CORRELATI >>> Lutto Maradona: l’esito degli esami tossicologici

Morte Alex Sandro Apolinario, il comunicato del club

A dare l’annuncio della morte di Alex Sandro Apolinario è stato il suo club, l’Alverca: “Con profondo dolore comunichiamo quanto riferito dal medico personale dell’Ospedale Vila Franca de Xira, che è Alex Sandro Apolinario è morto questa mattina a seguito dell’attacco cardiaco che l’ha colpito lo scorso 3 gennaio. FC Alverca Futebol SAD darà tutto il sostegno necessario alla famiglia. L’FC Alverca ha cancellato tutte le attività in programma in segno di lutto”.

ARGOMENTI CORRELATI >>> Furto in casa Rossi durante il funerale di Paolo

La carriera di Alex Sandro

La storia di Alex Sandro non è diversa da molte di quelli dei ragazzi del suo paese. Classe ’96, nato e cresciuto a Ribeirao Preto, era stato notato dal Botafogo quando aveva 19 anni. Prima le formazioni giovanili, poi i trasferimenti a Cruzeiro e Atletico Paranaense. Lo scorso gennaio è avvenuto il passaggio in Europa, all’Alverca, dove si era tolto anche la soddisfazione di battere lo Sporting Club di Lisbona nel secondo turno della Coppa Nazionale.