Juventus, è giallo Rabiot: non convocato, l’Udinese protesta

Calciomercato Juventus Rabiot
Calciomercato Juventus, Rabiot piace all'Everton (www.gettyimages.it)

Pasticcio della Juventus che non convoca Adrien Rabiot per la partita contro l’Udinese a causa di un calcolo sbagliato con le squalifiche.

Juventus, Rabiot non convocato: il motivo

La Juventus esclude Rabiot tra i convocati contro l’Udinese. Domani alle 20:45 Pirlo non potrà contare su di lui. Il francese è stato vittima di una svista importante dei bianconeri, per la quale qualcuno andrà incontro sicuramente ad una lavata di capo. Il motivo è da cercare nella decisione del Collegio di Garanzia del Coni, che ha stabilito che Juventus-Napoli, inizialmente da disputarsi il 4 ottobre ed in seguito decisa a tavolino, dovrà invece disputarsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Arriva l’annuncio su Reynolds per Pirlo

Juventus, Rabiot out con l’Udinese: cosa dice il codice di Giustizia sportiva

In quel momento il francese era squalificato, ed ora che quella partita va disputata, la Juventus si è trovata di fronte ad un interrogativo: Rabiot va convocato o no? Pensando che contro la Fiorentina la squalifica non fosse sanata, i bianconeri non l’hanno convocato quella volta. Tuttavia visto che il codice di Giustizia Sportivo è chiaro, salterà anche quella contro l’Udinese.

ultime juventus rabiot
Rabiot (www.gettyimages.it)

La norma parla chiaro: “(…) la squalifica va scontata a partire dalle 00.01 della giornata successiva”. Ergo, Rabiot poteva essere convocato contro la Fiorentina e non contro l’Udinese. Qualora fosse schierato domani in campo, i friulani, come riferisce il giornalista Paolo Ziliani attraverso il proprio Twitter, si opporrebbero chiedendo la sconfitta a tavolino per i piemontesi.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Pirlo: “Con la Fiorentina tutto sbagliato”

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Calciomercato, arriva il momento del grande ritorno in bianconero

Fabio Paratici Juventus
Fabio Paratici Juventus (Getty Images)

Juventus, la stagione di Adrien Rabiot

Dopo un avvio difficile l’anno scorso, il francese quest’anno ha trovato continuità d’impiego e di rendimento. Fra campionato e Champions League ha messo assieme ben 16 presenze, per un totale di 1029 minuti disputati.

All’attivo c’è soltanto un gol segnato, quello contro lo Spezia alla sesta giornata di campionato: non un bilancio esaltante per le statistiche, ma il lavoro che gli chiede Pirlo lo porta difficilmente in zona gol. Ora non è stato convocato contro l’Udinese, ma la Juventus ha trovato in lui un importante pedina per mister Andre Pirlo.