Sassuolo-Benevento, Inzaghi: “Ci è mancata cattiveria, ma partita dominata”

Benevento Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi (Getty Images)

Sassuolo-Benevento, le parole di Inzaghi nel post-partita

Ha parlato ai microfoni di Sky Sport, nel post-partita di Sassuolo-Benevento, il tecnico delle streghe, Pippo Inzaghi. Ecco le sue parole.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo-Benevento, sconfitta per Inzaghi: risultato e sintesi del match

Le parole di Pippo Inzaghi

“Mi tengo tutto di questa partita, non abbiamo mai subito, è molto importante. C’è rammarico, certo, vorrei rivedere tutte le occasioni. Dabo mi ha parlato di un rigore pure su di lui… Consigli ha fatto sette o otto miracoli. Magari c’è mancata cattiveria, questo se vogliamo trovare il pelo nell’uovo. Dura da raccontare… ma accettiamo il risultato sul campo”. 

“Il rigore? Il VAR poteva intervenire… Al di là degli episodi però, la partita l’avete vista. Andiamo a casa con rammarico”. 

“Alla squadra non posso dire niente, siamo venuti a giocare contro una squadra che ambisce all’Europa. Ce la siamo giocata anche col Sassuolo, che ha dei giocatori così forti, e la differenza non si è vista. Facciamo mea culpa sulle occasioni mancate, forse ripeto, dovremmo fare qualche gol in più. Ci è mancato Pippo Inzaghi in avanti (ride, ndr). Pensiamo ai nostri attaccanti però, perché stanno facendo bene. Cercheremo di lavorarci meglio. Ora però il mio ricordo va a Paolo Rossi, è stato il mio idolo d’infanzia. Ero venuto a Sky quando faceva la trasmissione con Vialli. Era un’emozione farmi intervistare da lui, era sempre buono, fin troppo buono. Per me è stato un colpo al cuore, un esempio, ispirato da bambino”. 

Inzaghi dopo Sassuolo-Benevento
Filippo Inzaghi (www.gettyimages.it)