Sassuolo-Benevento, De Zerbi sbotta: “Qualcuno fa confusione, siamo una ‘piccola’!”

Sassuolo de zerbi
Roberto De Zerbi (www.gettyimages.it)

Sassuolo-Benevento, le parole di De Zerbi nel post-partita

Ha parlato ai microfoni di Sky Sport, nel post-partita di Sassuolo-Benevento, il tecnico degli emiliani, streghe, Roberto De Zerbi. Ecco le sue parole.

LEGGI ANCHE >>> Sassuolo-Benevento, sconfitta per Inzaghi: risultato e sintesi del match

Sassuolo-Benevento, le parole di De Zerbi

“Noi non stiamo benissimo, siamo un po’ in sofferenza sotto ogni punto di vista. Ci aggrappiamo con le unghie alle alte posizioni. E’ per questo che la vittoria di oggi ha un sapore in più. Nel calcio ci stanno i momenti in cui non sei brillantissimo, ma le cose vanno fatte bene lo stesso. Torneremo ad essere brillanti, nelle settimane stiamo crescendo e dall’infermeria stanno uscendo giocatori importanti. In undici o in dieci, è importante che restiamo lì mentalmente. Ricordiamo che siamo una “piccola”. Quando dico che siamo una piccola squadra, non è che ridimensiono le grandi cose fatte dai nostri”.

De Zerbi nel dopo partita
Roberto De Zerbi (www.gettyimages.it)

Il tecnico, continua: “Facciamo un po’ di ordine. Quando il Sassuolo non vince a Roma, ci sta pure. I giudizi e le aspettative cambiano, e allora il punto di Roma, viene preso in maniera negativa. Siamo ambiziosi, vogliamo migliorare l’ottavo posto e cerchiamo di restare in alto, ma non dimentichiamo da dove siamo partiti, con tanti giovani. Io sono un allenatore giovane, non mi piace mescolare le cose. Niente è dovuto, neanche i ragazzi devono avere tutta questa pressione. Giochiamo e divertiamoci, il massimo possibile poi arriva”.

Il ricordo su Paolo Rossi: “E’ un periodo veramente brutto, penso anche alla morte di Maradona… Due perdite pesanti per chi è della mia generazione, per chi si sente che questi giocatori hanno lasciato qualcosa in più di quel che hanno fatto in campo”.