‘Caso Suarez’, Juventus nei guai: lo confermano i pm di Perugia

Luis Suarez Atletico Madrid
Luis Suarez Atletico Madrid (Getty Images)

‘Caso Suarez’, Juventus nei guai per l’esame dell’uruguaiano: come riporta il quotidiano il ‘Corriere della Sera‘ i dirigenti bianconeri avrebbero ostacolato l’indagine fornendo delle false dichiarazioni.

Juventus rischi caso Suarez
Juventus a serio rischio per il ‘Caso Suarez’ (www.gettyimages.it)

L’esame di Suarez, Juventus nei guai

Nonostante siano passati quasi tre mesi si torna a parlare del famoso esame “farsa” di Luis Suarez. La Juventus potrebbe essere seriamente indagata. I pm di Perugia, Raffaele Cantone, Paolo Abritti e Gianpaolo Mocetti, hanno accusato il club bianconero per “falsa dichiarazione”.

Il legale del club di Andrea Agnelli, ovvero Luigi Chiappero, ed il direttore sportivo dei piemontesi Fabio Paratici avrebbero rilasciato affermazioni non vere riguardo questa vicenda. Secondo il giornale sarebbero uscite delle nuove “condotte di inquinamento probatorio”.

Ed è per questo motivo che lo stesso Paratici avrebbe ricevuto delle informazioni di garanzia. Non solo: secondo gli stessi inquirenti potrebbe esserci una talpa che avrebbe potuto informare la stessa Juventus su questa indagine e sulle intercettazioni che arrivavano dall’Università per Stranieri di Perugia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, De Micheli sul caso Suarez: “Paratici? Solo informazioni”

Esame Suarez, le dichiarazioni dei pm

Ci sono dei dubbi, che i rappresentanti della Juventus sapevano bene di questa vicenda e sulle indagini che stavano continuando” questo è ciò che riportano gli stessi pm che avevano chiesto gli arresti domiciliari per i dirigenti dell’ateneo.

Ed è per questo motivo che il legale della Juventus, Chiappero, non si sarebbe più interessato al ‘Caso Suarez’ e al suo esame e, soprattutto quello di non aver risposto a telefono al vice-prefetto Antonella Dinacci.

La stessa collaboratrice dell’avvocato dei bianconeri, Maria Turco, abbia usato parole e argomenti molto diversi rispetto alla telefonata di sei giorni prima.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, esame Suarez: ecco cosa rischiano i bianconeri

Caso Suarez
Caso Suarez, indagata la Juventus (www.gettyimages.it)

Suarez, per il Viminale il calciatore poteva diventare subito “italiano”

Solo dopo tre giorni dal superamento dell’esame di Suarez, la Juventus decise di cambiare obiettivo di mercato prendendo dall’Atletico Madrid, Alvaro Morata. Lo stesso Chiappero affermò (come Paratici): “Il Ministero dell’Interno non poteva accelerare i tempi per quanto riguarda la cittadinanza dell’uruguaiano ed inserirlo nella lista Champions“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caso Suarez, Marani massacra la Juventus: “Provo vergogna”

Per gli inquirenti questa affermazioni sarebbero una “falsa rappresentazione” basata su un “presupposto inesistente” visto che dallo stesso Viminale hanno detto che il calciatore poteva diventare “italiano” in tempo per le esigenze del club.