Sorteggio Mondiali 2022, il girone dell’Italia: le parole di Mancini

Italia Mancini
Italia, Roberto Mancini

Da pochi minuti è finito il sorteggio per le qualificazioni ai prossimi Mondiali del 2022 in Qatar. L’Italia ha conosciuto quali saranno le sue quattro avversarie per aggiudicarsi un posto nella prossima competizione mondiale

conferenza stampa Roberto Mancini
Roberto Mancini (www.gettyimages.it)

Italia, il miracolo targato ‘Roberto Mancini’

Bisogna ripartire con il piede giusto e lo sa molto bene il commissario tecnico della Nazionale, Roberto Mancini. Dal fallimento targato Gianpiero Ventura all’ex Inter e Manchester City le cose sono cambiate, ovviamente in positivo. Da quando ha preso in potere la panchina azzurra sono arrivate ottime prestazioni, nuove convocazioni e soprattutto gioco.

Qualificazioni ai prossimi campionati Europei (che si dovrebbero svolgere il prossimo anno) ottenuta con merito successo. Accesso alle ‘Final Four’ della Nations League conquistati nettamente sul campo. Ora il prossimo obiettivo è quello di riportare l’Italia ai Mondiali del 2022 in Qatar. Oggi c’è stato il sorteggio a Zurigo e già si conoscono i nomi delle nostre avversarie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Italia, Mancini resta? “Vi dico una cosa sulla Nations League”

Italia, ecco le avversarie nelle qualificazioni ai Mondiali

Nelle qualificazioni ai prossimi Mondiali del 2022 l’Italia è stata sorteggiata con: Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania.

LEGGI ANCHE >>> Italia, Mancini guarito dal Covid-19: “Ho finito, a posto così!”

Italia Mancini
Roberto Mancini (www.gettyimages.it)

Italia, le parole di Mancini dopo il sorteggio

Queste le parole del tecnico azzurro, Roberto Mancini, dopo il sorteggio: “La Svizzera è una squadra difficile da affrontare, poteva essere benissimo nella testa di serie. Le altre squadre sono più abbordabili. Poi nulla è scontato, i match si devono disputare con la massima concentrazione

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Italia: addio Mancini, il ct tornerà ad allenare un club

Sono fiducioso in questo gruppo che ha lavorato molto bene negli ultimi anni. Sono contento anche per i tifosi che si sono riavvicinati alla Nazionale, vuol dire che abbiamo fatto un ottimo lavoro. Zaniolo? Lo aspetto, per l’Europeo ci sarà.

Abbiamo un centrocampo super. Non ho ancora deciso chi portare ai campionati europei. Immobile? E’ la Scarpa d’Oro, parliamo sempre degli attaccanti stranieri quando lo abbiamo in casa uno fortissimo come lui. Kean? E’ importante per noi.