Milan, Pioli: “Per Kjaer prevedo un lungo stop”

Pioli Milan
Stefano Pioli, conferenza stampa (Getty Images)

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Sky Sport dopo la gara contro il Celtic.

Intervista a Stefano Pioli dopo il Celtic

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato nel corso di un’intervista dopo la gara di questa sera.

“I ragazzi hanno voluto mettermi alla prova per sapere se reggo. Avevamo iniziato bene la partita, poi due disattenzioni hanno messo la partita in salita. Questi spunti ci faranno crescere, ogni pallone può metterti in difficoltà. Dovremo analizzare cosa si è sbagliato. Abbiamo ripreso la partita e siamo stati bravi, in un momento difficile quanto di era infortunato anche Simon Kjaer. Siamo stati squadra”.

Stefano Pioli (www.gettyimages.it)

Intervista a Stefano Pioli dopo l’Europa League

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato nel corso di un’intervista della classifica dei rossoneri

“Il Celtic aveva poco da dimostrare in classifica, ma voleva fare un bel risultato. Squadra veloce, fisica. In Europa si gioca con intensità. Ma ci piacciono queste fare. Possiamo fare meglio, ma siamo soddisfatti della partita, ci siamo qualificati con una partita in meno. La possibilità di rifiatare un attimo in Europa League ora potrebbe anche essere decisiva”.

Milan Pioli
Milan Pioli

Intervista a Stefano Pioli sugli infortuni

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato anche dei singoli:

“Le preoccupazioni? Con i tanti impegni crescono i rischi degli infortuni. Leao, Ibrahimovic oggi Kjaer qualcosina a livello muscolare. Per quanto riguarda l’infortuno di Simon Kjaer penso che resterà fuori per un po’. Il pericolo è quello, non ti aiuta giocare di sera. Ma vale per tutte le squadre di livello. Ho la fortuna di avere tanti calciatori che hanno voglia e sono giovani, cercheremo di superare le assenze importanti come meglio crediamo”.

“Che Ibra per noi sia un giocatore così importante anche quando non gioca, Zlatan, si sa. Mi è piaciuto quando Bonera lo ha definito capogruppo. Ha fatto fare il salto di qualità a tutti, gli ha dato competitività, i compagni sono stati bravi a trarre vantaggio dalla sua presena”. 

“Credo che Inter, Juventus e Napoli come organici sono più forti di noi e sono anche partiti per vincere. Però io ripeto alla squadra che bisogna essere ambiziosi giocando ogni partita al massimo. Possiamo giocarcela alla pari con tutti, come abbiamo fatto con Roma, Inter e Napoli”.

Intervista a Pioli dopo il Celtic
Intervista a Pioli dopo il Celtic