Juventus a lutto: addio ad Angelo Caroli, il comunicato

angelo caroli juventus
Angelo Caroli (www.gettyimages.it)

Angelo Caroli, ex calciatore della Juventus, si è spento questo pomeriggio all’età di 83 anni: il club ne ha raccontanto l’incredibile storia per l’ultimo saluto.

Lutto Juventus, Angelo Caroli è morto

Capita raramente che un calciatore, appese la scarpette al chiodo, decida di fare il giornalista. Come ricordato dalla Juventus, il defunto Angelo Caroli è stato tra i pochi a coniugare pratica sportiva ed una formidabile penna.

Arrivato alla Juventus nel 1955, ha fatto il suo esordio contro il Bologna, decidendo la partita con un gol. Nonostante fosse ancora uno studente, più precisamente del liceo classico D’Azeglio (lo stesso che vide nascere la Juventus). Il giorno dopo quella rete infatti, Angelo andò a scuola per un compito di greco, col giornale in braccio con un articolo che parlava di lui all’interno.

Angelo Caroli ai tempi della Juventus
Caroli, Mazzia e Nicolé (www.gettyimages.it)

Quell’anno ovviamente non fu particolarmente fortunato: all’epoca i bianconeri non avevano velleità di vittoria, essendoci anche molti giovani. Nella sua esperienza alla Juve invece, assaporerà il sapore della vittoria: nel 1960 il ritorno, vincendo lo Scudetto assieme a Boniperti e Sivori. Giocò solo 5 gare, ma fornì proprio all’oriundo l’assist per un gol nel derby col Torino.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Higuain contro Ronaldo: scintille tra i 2

Juventus, Caroli tra calcio giocato e raccontato

Come dicevamo però, dopo la Juventus, Angelo Caroli ha compiuto anche la singolare scelta di passare dall’altro lato della transenna. Il suo spirito d’osservazione e la verva narrativa però l’hanno portato anche a raccontare il calcio, oltre che giocarlo. Anzi, le sue capacità l’hanno portato a scrivere anche romanzi gialli. Per quanto riguarda invece il pallone, è stato per anni una delle colonne di Tuttosport e Stampa Sera. Dal ’74 all’88 ha seguito i principali eventi sportivi (Mondiali ed Europei), saltando soltanto il Mundial dell’82 per problemi di salute.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, Pogba non è solo un sogno

Il saluto della Juventus alla morte di Angelo Caroli

In molti sono cresciuti coi suoi racconti sportivi: Hurrà Juventus raccoglie una serie di ritratti di campioni bianconeri che sono passati alla storia. “La Juventus lo ricorda con grandissimo affetto e porge le più sentite condoglianze alla famiglia“, si legge sul sito ufficiale del club bianconero.

 

 

 

Previous articleFiorentina, ottime notizie per Prandelli: Callejon esce dal covid
Next articleLazio, l’avv. Gentile: “Nessun positivo in campo. Retrocessione? Vi spiego”